Category: Rock

Per I Morti Di Reggio Emilia - Milva - Ciao Bella (CD)

Comments

  1. Di nuovo a Reggio Emilia. Di nuovo là in Sicilia. Sono morti dei compagni per mano dei fascisti. Di nuovo come un tempo. Sopra l'Italia intera. Fischia il vento e infuria la bufera. A 19 anni è morto Ovidio Franchi. Per quelli che son stanchi o che sono ancora incerti. Lauro Farioli è morto per riparare al torto di chi si è già scordato di.
  2. Di nuovo a Reggio Emilia, di nuovo là in Sicilia. Son morti dei dei compagni per colpa dei fascisti. Di nuovo, come un tempo, sopra l'Italia intera. Urla il vento e soffia la bufera. A diciannove anni è morto Ovidio Franchi. Per quelli che son stanchi o sono ancora incerti. Lauro Farioli è morto per riparare al torto. Di chi si è già.
  3. Reggiolo (Reggio Emilia), 9 aprile – Si sono svolti a Reggiolo, in forma civile, tra applausi, ricordi e le note di Bella Ciao, i funerali di Alfonso “Nino” Merzi e della moglie Nerina.
  4. Stream Per i morti di Reggio Emilia - Cantacronache by Storicamente from desktop or your mobile device.
  5. Morti di Reggio Emilia 59° anniversario dei Martiri del 7 luglio Vecchi parla di “svolta” “Il 7 Luglio fu un punto di svolta per la democrazia nel Paese, per la nostra città e la nostra provincia, che scelse allora, come ha scelto oggi nelle recenti elezioni, di essere diversa. Oggi come allora siamo a una svolta. Oggi.
  6. teniamoci per mano in questi giorni tristi di nuovo a Reggio Emilia di nuovo là in Sicilia son morti dei compagni per mano dei fascisti. di nuovo come un tempo sopra l’Italia intera fischia il vento e urla la bufera. A diciannove anni è morto Ovidio Franchi per quelli che son stanchi o sono ancora incerti Lauro Farioli è morto per riparare.
  7. Di nuovo a reggio Emilia di nuovo la` in Sicilia son morti dei compagni per mano dei fascisti Di nuovo come un tempo sopra l'Italia intera Fischia il vento infuria la bufera A diciannove anni e` morto Ovidio Franchi per quelli che son stanchi o sono ancora incerti Lauro Farioli e` morto per riparare al torto di chi si è gia` scordato di Duccio.
  8. Bella ciao è una canzone notissima che, diffusa in diverse versioni in tutto il mondo, rimane al tempo stesso un simbolo identitario forte di un momento storico e di una parte importante della società italiana. In realtà Bella ciao è diventata l’inno ufficiale della Resistenza solo vent’anni dopo la fine della guerra.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *